Categorie
Blog Uncategorized

2017, anno dedicato a Tolkien, il padre della letteratura fantasy

Il 2017 è l’anno tolkeniano. Sono molte infatti le ricorrenze di quest’anno appena iniziato che coinvolgono la figura dell’autore fantasy più conosciuto di tutti i tempi. Gli anniversari spaziano in vari ambiti, da quelli inerenti alla biografia di Tolkien, a quelli più accademici o letterari.

In primo luogo il 3 gennaio è stato il 125 anniversario della nascita dell’autore, ma non solo: quest’anno ricorrono gli 80 anni dalla pubblicazione de “Lo Hobbit”, 50 anni dalla prima pubblicazione in Italia di un’opera tolkeniana “La compagnia dell’anello”, 55 anni dalle “Avventure di Tom Bombadil” e 40 anni dalla stesura del “Silmarillon”.

Le ricorrenze sono molte e già in tutto il mondo, Italia compresa, si stanno organizzando eventi per celebrare le opere del geniale “creatore di mondi”. Interessante da segnalare è l’approfondimento su Tolkien che ha condotto Radio 3, nel programma Pantheon: un dibattito che si è svolto in un arco di tre puntate che hanno visto la presenza di importanti professori e filologi italiani che si sono confrontati su alcuni aspetti della narrativa tolkeniana.
<!–

Pantheon Rai Radio 3: come nasce l’universo di Tolkien

–>

Pantheon Rai Radio 3: come nasce l’universo di Tolkien

Nella prima puntata, che ha visto la presenza del filologo linguista Piero Boitani, viene illustrata la nascita dell’Universo tolkeniano attraverso una panoramica sull’opere che hanno ispirato maggiormente l’autore in particolar modo l’epica nord europea classica: Beowulf, I Cavalieri della tavola rotonda, la Leggenda del Cavaliere Verde e la Saga dei Nibelunghi.

Nella seconda parte di questo cammino nell’universo immaginifico di Tolkien la discussione si concentra sulla capacità di creazione di mondi ed in particolar modo sulla creazione di linguaggi fantastici come l’elfico. Gli ospiti della puntata di Pantheon sono stati Roberto Arduini, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkeniani, e Ted Nasmith, illustratore de La Terra di Mezzo.

Nell’ultima puntata invece si parlerà della trasformazione del concetto di guerriero dall’epica classica alle opere di Tolkien, la discussione sarà animata da molti ospiti importanti in grado di dare preziosi contributi al dibattito: Federico Guglielmi, Wu Ming 4 scrittore e studioso di Tolkien e Par Lindh, musicista svedese.

Il 2017 è l’anno giusto per celebrare e commemorare la Figura di J.R.R. Tolkien, un autore a cui tutta la lettura contemporanea fantasy e non solo deve moltissimo, una pietra miliare della letteratura mondiale che ha permesso a tante persone di evadere con la loro mente verso lande fantastiche, in un mondo dove non sono i grandi a comandare ma dove sono i piccoli, i disinteressati al potere, gli unici in grado di salvarlo.

[metaslider id=28711]